Partire in campeggio, ecco cosa c'è da sapere

Stai pensando di partire in campeggio? Allora sei nel posto giusto, il nostro blog è specializzato nell'informazione sui camping, sulla prenotazione online, sul contatto diretto con le strutture e per cui ti daremo il massimo delle informazioni nel più breve tempo possibile. Innanzitutto bisogna partire dalla prima considerazione: sei alle prime armi o hai già fatto campeggio? Se rientri nella prima categoria allora bisogna sapere che la prima cosa da fare è quella della costruzione di una check list di cose da comprare, controllare, prevedere. Sì, prevedere, perché quando si decide di partire in campeggio bisogna sapere che bisognerà essere organizzati e che niente può essere lasciato al caso.

Partire in campeggio? Organizzazione!

La prima regola è questa: la check list deve seguire un ordine di cose partendo da un brainstorming. Innanzitutto dove si sta andando? Vacanza estiva? Invernale? Si va al mare? Oppure in montagna? Ecco, questa è la prima domanda da porsi. È chiaro che se parliamo di una vacanza estiva allora l'equipaggiamento cambia rispetto ad una vacanza in pieno inverno sulle Dolomiti. Dopodiché l'altra domanda da farsi è: siccome si è alle prime armi, consideriamo di acquistare una tenda oppure fare l'investimento di un camping-car/roulotte? Questo è molto importante perché le variabili sono tante e sono legate dalle tue volontà sulla base delle prospettive. Se il campeggio ti piace davvero tanto come concetto allora il nostro consiglio è quello di prendere in considerazione l'acquisto di una tenda, per fare una primissima esperienza e poi valutare, in un secondo tempo, l'acquisto di un camper o una roulotte. Se, invece, vuoi davvero intraprendere la prospettiva di una vacanza in camping, magari facendo anche dei roadtrip, allora potrebbe interessarti fare l'investimento per muoverti con maggiore facilità e comodità. La bellezza soprattutto di avere a disposizione un camper è l'occasione di vivere l'esperienza di spostarsi tappa per tappa, vedendo posti diversi e fermandoti in giro per l'Italia e/o l'Europa. 

 

La check list per partire in campeggio!

Zaino in spalla e si parte, cosa serve allora per partire in campeggio? Definiti i primi dubbi, prenderemo in considerazione la vacanza estiva. L'Italia ha un'offerta turistica enorme e le sue strutture sono tante, diverse e su alcampeggio.it, ad esempio, si può decidere di trascorrere la vacanza in tutta Italia scegliendo in base alla Regione, Città, o zona turistica. Questa introduzione è dovuta al fatto che l'equipaggiamento potrebbe anche cambiare sulla base del camping e dei servizi che offre, ma ora vediamo veramente quello che non potrà mai mancare ed è la base di partenza. Prima cosa: la tenda. Quante persone siete? In due potrebbe bastare una classica canadese, considerando che molti campeggi hanno la tariffa per la tenda piccola che costa meno rispetto alla tenda grande. La scelta è da fare sulla base delle proprie comodità. In tenda non dimenticare il materasso gonfiabile per dormire, un tappetino magari esterno che ti aiuterà a tenere fuori foglie o sabbia. Insieme alla tenda servono tutti gli attrezzi necessari per montare e piantare. Sembra scontato ma non lo è, lavorando con i campeggi e in campeggio, spesso capita di trovare giovani che non avendo il picchetto hanno avuto difficoltà a piantare la tenda. In questo senso bisognerà armarsi di: martello per i picchetti, cavetti per stendere un telopinzachiodiscotch da imballaggio. Serve altro? Certo che sì! I campeggi hanno le colonnine dell'elettricità che possono variare in funzione dei servizi, dai 3 watts fino ai 12, ma in ogni caso, stando in tenda, il consiglio è di prendere l'elettricità 3w. Non dimenticare che il cavo bisognerà comprarlo ed è quello industriale. Lo hai dimenticato? Prova a chiedere nei mini market dei campeggi in cui ti fermerai, spesso sono dotati di tutto ciò che ci si è dimenticato.

Altro da dichiarare?

Certo che sì, non possiamo dimenticare tutta l'attrezzatura della cucina! Partire in campeggio è una cosa molto seria, per cui non dimenticare tutto ciò che riguarda sedie, tavolini, apriscatole, posate, fornellino da campeggio a gas, griglia, asciugacapelli, ciabatta per collegare le prese e tutte le spine necessarie. Bisogna sapere qualcosa a questo proposito: inserendo l'elettricità da 3 watts sarà complicato far funzionare il phon, dato che spesso ha una potenza molto più importante e per cui rischierete di far saltare la colonnina! Non disperate, i bagni dei campeggi hanno tutto ciò che serve per farvi belli! Questione alimenti, cosa portare? Questo dipende da dove andate e cosa fate, nel senso che in generale il barbecue è un classico di chi fa camping, per cui sono due le cose, o chiedete se i campeggi hanno una griglia in comune, oppure la portate. I minimarket normalmente sono forniti di carne, per cui potrete acquistare tutto sul posto. Non dimenticare la luce, per cui porta con te semplici lampadine collegabilifaretti da esterno ed una torcia, un must per chi va in campeggio.

Lascia un commento Tutti i campi indicati con un * sono obbligatori
Il commento è inviato, sarà sottoposto alla validazione del nostro team. Grazie.