#YourCampingStory: Aminess Sirena Campsite in Croazia

Ogni settimana i gestori dei campeggi e i professionisti parlano avranno il loro spazio sul nostro blog e condivideranno con noi un un po' della loro terra e della loro vita quotidiana, dandoci l'opportunità di respirare dell'aria pura. Oggi ospitiamo Antonia dell'Aminess Sirena Campsite, in Croazia.

Quando i suoi clienti vengono in vacanza per la prima volta da voi, che consiglio dà loro? Qual è la cosa da fare per eccellenza? L'esperienza imperdibile? (Sul posto o nelle vicinanze)

Prima di tutto prendetevi il tempo necessario per rilassarvi sulla spiaggia del campeggio o della piscina Punto Mare - siete in vacanza. Potrete concedervi un massaggio e far divertire i bambini nei punti di animazione. Vi consigliamo di fare una gita organizzata di un giorno in Istria (Parco nazionale di Brioni, Motovun, Grožnjan…), o visitate la vicina Venice per una giornata al parco nazionale di Plitvice. Tutti viaggi che potrete prenotare facilmente con la nostra agenzia turistica GoAdria. Se vi piace rimanere attivi durante le vacanze, approfittate delle varie opzioni sportive - ciclismo, sport acquatici, palestra...

Siete di certo consapevoli che accoglierete presto dei clienti che sono stati confinati a casa per parecchie settimane: qual è secondo lei il miglior consiglio da dar loro affinché approfittino al meglio del soggiorno presso la vostra struttura?

Prenderemo tutte le precauzioni necessarie in materia di organizzazione, personale e igiene in modo che gli ospiti possano semplicemente godersi le vacanze. Tuttavia, penso che dovremmo tutti mantenere un atteggiamento di “essere responsabili e tenere al sicuro se stessi e chiunque ci circonda ”.

Avete posticipato le date di apertura a causa del coronavirus. Ha pensato a dei servizi direttamente legati al bisogno di convivialità ma anche di sicurezza? Oppure ad altre prestazioni pensate appositamente per questa stagione così particolare?

Vorremmo sottolineare che Aminess aveva già alzato il livello di igiene e sicurezza in passato ma per questa straordinaria situazione dovremo sicuramente apportare alcune modifiche, non solo presso le nostre strutture ma vorremmo dire in tutto il settore. È meno complicato per i campeggi perché gli ospiti vengono principalmente con la propria attrezzatura. Ma negli spazi comuni come unità sanitarie, bar, spiagge ecc. ulteriore attenzione deve essere prestata in termini di igiene e sicurezza. Vorremmo sottolineare ancora una volta che occuparci della salute e della sicurezza dei nostri ospiti, dei nostri dipendenti è attualmente la nostra più grande priorità e che nulla cambierà in questo senso una volta riaperte le nostre strutture. In risposta alla situazione del coronavirus, abbiamo implementato misure aggiuntive per tenere i clienti al sicuro quando decideranno di visitarci di nuovo. Abbiamo migliorato i già elevati standard di igiene in tutte le nostre strutture: ora ne applichiamo ancora di più nelle procedure di pulizia efficienti, disinfettando tutte le stanze delle nostre strutture in modo più accurato e frequente e attuando tutte le misure prescritte dall'autorità nazionale di protezione civile e dall' Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS), nonché delle altre raccomandazioni pertinenti dell'assistenza sanitaria e dalle autorità governative.

Lei conosce bene la sua regione e i suoi abitanti, con il loro bagaglio culturale e gli elementi caratteriali che li contraddistinguono. Potrebbe darcene una definizione sintetica? Citarci le parole chiave che meglio descrivono la vostra zona e i suoi abitanti?

Bene, consigliamo sempre periodi di bassa stagione, in particolare alla fine di aprile e maggio e Settembre e inizio Ottobre. È ancora soleggiato e caldo, ma non così affollato. Ci sono anche vari eventi interessanti durante quei mesi in Istria. Ovviamente non molte persone possono passare le vacanze in quel periodo (a causa di lavoro, scuola e altri obblighi) ma lo consiglio vivamente. Se siete invece un fan della calda estate, allora luglio e agosto fanno al caso vostro, con tante attività in campeggio.

Avete di sicuro dei client storici, vacanzieri fedeli affezionati alla vostra struttura e alla regione. Secondo lei, perché le persone vengono e ritornano nel vostro campeggio?

Gli ospiti si innamorano facilmente del Serena Campsite. Il campeggio è tranquillo, molto calmo e il personale è molto disponibile e amichevole. E' semplice.

Parliamo di umano, di scambi sociali. Ci potrebbe fornire 3 parole o espressioni che definiscono al meglio la vostra squadra, i valori e lo spirito della vostra struttura?

Rilassato, amichevole, tranquillo

Mettete in atto delle condizioni di annullamento particolari? Avete snellito le vostre condizioni di vendita per facilitare le prenotazioni da parte dei vostri futuri clienti? Se sì, quali?

Sì, in Aminess crediamo nelle relazioni amichevoli che costruiamo con i nostri ospiti da anni. Abbiamo modificato le nostre politiche di cancellazione per offrire ai nostri ospiti tutta la flessibilità di cui potrebbero aver bisogno pianificando una vacanza perfetta con la politica di cancellazione gratuita per tutte le strutture. Le informazioni dettagliate sono sul nostro sito: https://www.aminess-campsites.com/en/

Le andrebbe di svelarci uno dei suoi segreti? Ad esempio, qual è la cosa che ama fare quando chiude il campeggio a fine stagione? (Gastronomia, territorio, camminate, attività, hobby, viaggi, riposo, altro…).

Il team Sirena è molto orgoglioso del fatto che ogni anno dopo aver chiuso il campeggio, facciamo un viaggio di 4 giorni da qualche parte insieme. È fantastico sia come un semplice team building ma anche molto rilassante e gratificante dopo una stagione intensa. Finora abbiamo visitato molti luoghi del Mediterraneo. Speriamo di continuare questa tradizione ogni anno.

Lascia un commento Tutti i campi indicati con un * sono obbligatori
Il commento è inviato, sarà sottoposto alla validazione del nostro team. Grazie.