Coronavirus Impact | Post 3: una crisi generalizzata

Le statistiche di questa settimana riflettono la situazione sanitaria europea. Non siamo ancora pronti a lasciarci la crisi alle spalle e questo impedisce a chiunque di fare programmi per vacanze prossime o future. La priorità in questo momento è essere al fianco del personale medico-sanitario e di tutti gli altri operatori che lavorano con loro.

Se la settimana scorsa la tendenza si stava generalizzando, oggi, il fatto che il quadro statistico sia ormai omogeneo su tutti i mercati, in particolare quelli del Nord Europa, è paradossalmente un segnale positivo. Vuol dire infatti che olandesi e tedeschi in questo momento non stanno prenotando neanche nei loro rispettivi paesi, che non avrebbero comunque abbastanza capacità ricettiva per accogliere tutta la loro clientela nazionale.

Il nostro lavoro di analisi andrà avanti ancora e ancora nelle prossime settimane. Staremo qui pronti a cogliere ogni segnale di una rinata fiducia da parte dei consumatori per farvelo subito sapere.

Lascia un commento Tutti i campi indicati con un * sono obbligatori
Il commento è inviato, sarà sottoposto alla validazione del nostro team. Grazie.