Isole della Sicilia, ecco quali sono

La Sicilia è una delle Regioni più importanti d'Italia, con un agglomerato urbano molto largo e con delle bellezze naturalistiche invidiate nel mondo. È un'isola con un'importante afflusso turistico per la limpidezza dell'acqua, la cultura, l'enogastronomia, per cui prima di considerare dove alloggiare in Sicilia, conosciamo le sue Isole. Lo statuto speciale della Sicilia è chiaro: "La Sicilia, con le isole Eolie, Egadi, Pelagie, Ustica e Pantelleria, è costituita in Regione autonoma". 

Isole della Sicilia, ecco quali sono 

Innanzitutto per le isole della Sicilia si intende l'insieme degli arcipelaghi e isole minori che la costituiscono, per cui bisogna prima sapere che ci sono ben 19 isole in Sicilia che sono abitate e la più grande, tra queste, è Pantelleria. In questo grande gruppo di isole ci sono le Eolie, le Egadi, Pelagie. Ad esempio il centro storico di Siracusa si situa su un'isola collegata alla terraferma. Invece, per citarne altre, nelle Pelagie si trovano le più famose isole di Lampedusa e Lampione. Riassumendo, abbiamo tre grandi arcipelaghi: Eolie, Egadi e Pelagie, all'interno di queste troviamo le isole più famose della Sicilia, tra le quali possiamo annoverare la presenza di Panarea, Stromboli, Lipari, Favignana, Levanzo, Lampedusa. Per analizzare ciascuna di esse ci vorrebbe un articolo ciascuno, ma cerchiamo di dare le maggiori informazioni possibili per darvi le istruzioni migliori per soggiornare in Sicilia e decidere dove trascorrere le proprie giornate di mare e sole. 

 

Le migliori isole della Sicilia: Panarea

Panarea è la più piccola delle isole dell'arcipelago Eolie, alta 420 metri, si getta a picco nel mare. Scorci incredibili, storica, ricca e mondana, Panarea è la meta perfetta per chi ama la vita notturna, ma non rinuncia alla tintarella. Le sue spiagge sono piccole, ma particolari, belle, con delle piccole differenze tra loro. Troveremo ad esempio la spiaggia di Punta Milazzese, una piccola spiaggetta a sud ovest del molo San Pietro. Cala Junco, una caletta dai colori incredibili, ma senza sabbia. Chi vuole la comodità della sabbia, allora dovrà optare per tuffarsi a Cala degli Zimmari, una piccola spiaggia con una caletta sabbiosa dalla tonalità scura (una costante sulle isole della Sicilia). Per arrivare a Panarea si può salpare da Napoli, oppure da Messina, Milazzo, Reggio Calabria e Palermo con gli aliscafi disponibili. 

Isole della Sicilia: Lampedusa

Tra le Isole della Sicilia c'è Lampedusa, passata alla cronaca nazionale per gli sbarchi dei migranti, ma che nasconde, in sé un'anima profondamente mediterranea che fa di lei una delle più belle isole della Sicilia. Il turismo è un po' calato negli ultimi anni per i problemi a tutti noti, ma questo non ha tolto ai cittadini lampedusani la voglia di riscatto, l'umanità. Lampedusa è bella, bellissima, qui si trova una delle spiagge più famose al mondo, reputata la più bella al mondo da Tripadvisor: la spiaggia dei Conigli. Questa isola ha tanto da offire e meriterebbe di tornare ad essere una meta turistica di primo livello per tutto quello che sono riusciti a fare negli ultimi anni: dall'accoglienza all'offerta turistica, alla forza dimostrata in momenti difficili e critici. Questa isola è un vero e proprio paradiso terrestre, niente a che vedere con le mete caraibiche, perché qui si respira la bellezza di un Mediterraneo straordinario. Un'oasi perfetta. Si può arrivare in aereo (dai principali aereoporti nazionali come Milano, Roma, Bergamo, Venezia, Genova) o in nave, in Traghetto oppure in Aliscafo partendo da Porto Empedocle.

Isole della Sicilia: Pantelleria

In questo articolo delle Isole della Sicilia non si può evitare di citare Pantelleria, l'isola più grande della Sicilia con un'estensione di 84 chilometri ed è la più occidentale, a soli 70 chilometri dalla costa tunisina. Di origine vulcanica, è uno dei territori italiani più vicini all'Africa, anche se Lampedusa è quella più meridionale. Questa non è soltanto un'isola, ma è un grande centro culturale della Regione, perché sono presenti molteplici itinerari turistici in luoghi come Khamma-Tracino, Bukkuram, Kazzem, approfittando dell'incontro di diverse storie e culture, come quella romana e quella araba. Pantelleria sorge sul mare, il suo centro è anche il suo cuore pulsante e da non perdere c'è la passeggiata sul lungomare, la visita al castello di Pantelleria e ai siti archeleogici, i bagni e fanghi presso il Lago di Venere, le regate con le lance pantesche. Questa isola, comunque nasconde dei promontori e delle calette mozzafiato, ma bisogna sapere una cosa: sarà impossibile trovare delle spiagge di sabbia, perché questa isola nonostante abbia una costa molto bassa è contraddistina dalla presenza di alture e falesie, per cui pensate a portare con voi le scarpe da mare prima di prenotare la vostra vacanza nell'isola di Pantelleria. Da citare c'è la Balata dei Turchi, uno dei luoghi più belli dell'isola, con una strada tortuosa e lunga ma con dei panorami e fondali che vi lasceranno senza parole. Come arrivare a Pantelleria? Questa isola possiede un porto ed un aereoporto, per cui dalle più grandi città italiane si può prendere il primo volo disponibile, oppure in Traghetto da Trapani e Palermo.

Isole della Sicilia: Favignana

Con Favignana ci troviamo nell'arcipelago delle Egadi ed è la località migliore per chi vuole trascorrere la propria vacanza in spiaggia e sulla sabbia morbida, con la presenza sistematica della macchia mediterranea che sarà presente per regalare scorci interessanti e stupendi. Siamo ra Trapani e Marsala e Favignana si situa proprio al centro e viene chiamata "la grande farfalla sul mare" per la sua particolare forma che rimanda a due ali spiegate. Come affermato poco prima, questa, tra le Isole della Sicilia, è quella con la maggiore presenza di sabbia e spiagge attrezzate, libere e anche selvagge. Tra le spiagge più belle troviamo Cala Rossa, sicuramente la più bella dell'isola, con mare cristallino, ma con gli scogli. Per cercare la sabbia bisogna andare a Lido Burrone, la spiaggia più confortevole della zona. Le attività culturali non sono da ignorare, ad esempio il simbolo dell'isola è la Chiesa della Madonna dell'Immacolata Concezione che si trova nel centro storico. Per arrivare a Favignana si può prendere un aereo in direzione Trapani per poi andare al porto ed imbarcarsi in un traghetto. Non è possibile, invece, arrivare direttamente all'isola da una città che non sia in Sicilia. 

Isole della Sicilia: Lipari 

Siamo sempre nell'arcipelago delle Eolie, con una delle più belle isole della Sicilia, caratterizzata da spiagge di ciottoli e roccia, con altipiani da cui si può ammirare le isole sorelle di Panarea e Stromboli, Alicudi e Filicudi. La particolarità di Lipari è la limpidezza dell'acqua che permette di bagnarsi in un'acqua trasparente che vi darà l'opportunità di scrutare il fondale senza avere la necessità di una maschera o di fare diving. Le passeggiate tra le rocce bianche sono un'occasione da non perdere perché sono scenari di fotografie spettacolari e vi permetteranno di ammirare tramonti stupendi e panorami mozzafiato. Salite la maestosa scala che vi porta fino alla facciata della Chiesa di San Bartolo e potrete apprezzare la messa in scena di bellissimi spettacoli dalla tradizione eolica. La spiaggia bianca è probabilmente la più bella dell'isola, chiamata così per la presenza massiccia della pietra pomice, che si palesa in una spiaggia di ciottoli bianchi, non troppo lunga e nemmeno troppo larga (ricordiamoci di essere su delle isole), ma il mare turchese e dai colori straordinari vi ripagherà dei piccoli fastidi di affollamento che in piena estate ci saranno. Per arrivare a Lipari potrete prendere traghetti dalle città più grandi del sud Italia come Napoli, Reggio Calabria, oppure da Messina e Milazzo. Se preferite l'aereo, Reggio Calabria è la destinazione consigliata per imbarcarsi verso l'isola siciliana.

Isole della Sicilia: Stromboli

Non si può citare, tra le Isole della Sicilia, l'isola di Stromboli, la perla nera del Mediterraneo e della Regione, caratterizzata da alte scogliere e dalle spiagge di sabbia nerissima, con insenature e grotte, ma che fanno contrasto con le classiche case bianche del mediterraneo. Per chi ama il mare selvaggio e un'esperienza diversa, Stromboli è certamente la destinazione perfetta, con la sua bellezza amara che trova riparo nel profumo degli agrumeti, degli ulivi che scandagliano la vostra vacanza. L'odore acre, invece, del fascinoso cono vulcanico, sarà presente, ma è una suggestione interessante ed è sicuramente un'avventura differente dai classici soggiorni. Lui, il vulcano, si apparta, regalando esplosioni durante la notte che saranno una delle occasioni migliori di fare delle fotografie indimenticabili in un cielo stellato di sfondo. Il mare blu fa da contorno a questa famosa isola e le sue spiagge nere sono l'unione perfetta di colori netti, forti, di animo caratteriale duro che vi darà sensazioni incredibili e selvagge. Da provare!

Lascia un commento Tutti i campi indicati con un * sono obbligatori
Il commento è inviato, sarà sottoposto alla validazione del nostro team. Grazie.